FANDOM


Rodrigo Palacio (Bahìa Blanca, 5 febbraio 1982) è un calciatore argentino, attaccante svincolato.

Scheda personale Modifica

Statura: 175 cm

Peso: 70 kg

Esordio in Serie A: 23 agosto 2009 (Genoa-Roma 3-2)

Presenze e reti da professionista[1][2]:

2002-2003 Huracàn (53/15)

2003-2005 Banfield (36/9)

2005-2009 Boca Juniors (128/53)[3]

2009-2012 Genoa (90/35)

2012-2017 Internazionale (140/39)

2005-2014 Nazionale argentina (28/3)

Aggiornato al 28 maggio 2017.[1]

Biografia Modifica

Di origine spagnola (suo padre José Romàn giocava per l'Olimpo de Bahìa Blanca negli anni '80), è soprannominato "Joya" o "Trenza": il secondo soprannome è riferito all'acconciatura, costituita da una treccia.[4] Sposato con Wendy, ha due figlie: Juana (nata l'11 maggio 2010) e Simona.

Caratteristiche tecniche Modifica

Attaccante di grande intelligenza tattica, può ricoprire varie posizioni del reparto offensivo.[5]

Carriera Modifica

Club Modifica

Dopo aver giocato nell'Huracàn e nel Banfield, passa al Boca Juniors: con questo club vince numerosi trofei, tra cui 2 titoli nazionali e una Copa Libertadores. Nel 2007 partecipa alla finale del Mondiale per club segnando, contro il Milan, il gol del provvisorio 1-1: i rossoneri vinceranno 4-2.[6] L'estate 2009 segna il suo approdo nel calcio italiano, con l'ingaggio da parte del Genoa: proprio tra le fila rossoblu ha modo di esordire nelle coppe europee.[7] Sempre nelle competizioni del vecchio continente realizza la prima rete con il Grifone, nella partita con il Lilla del 5 novembre.[8] Al Parma segna il primo gol in A[9] nonché, nel girone di ritorno, la sua prima doppietta.[10]

Nel primo impegno ufficiale della stagione 2011-12 si sblocca - ancora tramite una duplice marcatura - in Coppa Italia, dove non era mai andato a segno.[11] Il 6 maggio 2012 gioca per la centesima - ed ultima - volta con il Genoa, ricevendo nell'occasione l'unico cartellino rosso.[12] In estate passa infatti all'Internazionale, formazione in cui - nonostante l'avvincendarsi di più tecnici - continua a far valere le sue doti, non solamente in termini di realizzazioni.[13][14][15] In 5 anni con la maglia nerazzurra, pur senza vincere alcun trofeo, segna 58 reti in 169 incontri.[16]

Nazionale Modifica

Con la Nazionale argentina ha ottenuto due secondi posti, alla Copa América 2007 e ai Mondiali 2014.[17][18]

Note Modifica

  1. 1,0 1,1 Almanacco Illustrato del Calcio 2017, Panini Editore, 2016, Modena, pagina 241, ISSN 1129-3381.
  2. I numeri si riferiscono al solo campionato.
  3. (131/54) conteggiando i play-off del Campionato Apertura.
  4. Palacio ci crede: "Scudetto all'Inter e mi taglio la Trenza, tra un anno in Argentina", goal.com, 3 dicembre 2015.
  5. Fabrizio Romano, Palacio portiere? C'è un retroscena: lo faceva già..., internews.it, 20 dicembre 2012.
  6. Andrea Sorrentino, Diavolo record Boca ingenuo, Kakà lo distrugge, la Repubblica, 17 dicembre 2007, pagina 52.
  7. Gessi Adamoli, Genoa, debutto ok doppio Figueroa Odense battuto 3-1, la Repubblica, 21 agosto 2009, pagina 61.
  8. Antonio Farinola, Genoa da batticuore "Ora ce la giochiamo", repubblica.it, 5 novembre 2009.
  9. Fabio Bianchi, Vecchie ruggini e gol Che Genoa-Parma!, La Gazzetta dello Sport, 7 dicembre 2009.
  10. Gessi Adamoli, Fatic annulla la rimonta del Parma Super Palacio tiene in alto il Genoa, la Repubblica, 19 aprile 2010, pagina 48.
  11. Filippo Grimaldi, Pronti via: che Genoa Decide Kaladze-gol, La Gazzetta dello Sport, 21 agosto 2011.
  12. Antonio Farinola, Udinese a -1 dal sogno il Genoa trema ancora, repubblica.it, 6 maggio 2012.
  13. Andrea Elefante, Super Handanovic e re Palacio E in trasferta è Inter da record PROMOSSA COL 10, La Gazzetta dello Sport, 9 novembre 2012.
  14. Nicola Cecere, INTER DA BRIVIDI Sfiorato il tracollo col Parma Palacio non basta per risalire, La Gazzetta dello Sport, 9 dicembre 2013.
  15. Alex Frosio, Inter, ma sei pazza? Domina, fa regali, subisce il pari al 93', La Gazzetta dello Sport, 20 febbraio 2015.
  16. 90 minuti per salutare, nessun trofeo da ricordare: l'addio triste di Palacio, fantagazzetta.com, 28 maggio 2017.
  17. Coppa America al Brasile Argentina travolta per 3-0, repubblica.it, 15 luglio 2007.
  18. Jacopo Manfredi, Germania-Argentina 1-0, Goetze regala il titolo mondiale ai tedeschi, repubblica.it, 13 luglio 2014.