FANDOM


Il girone all'italiana è una particolare formula, presente in varie competizioni.

Funzione Modifica

È basato sul principio che ogni squadra partecipante ad un torneo affronti tutte le altre, con l'assegnazione continua di punti per la classifica: 3 in caso di vittoria, 1 a testa per il pareggio, nessuno per la sconfitta.

Nelle competizioni organizzate con girone all'italiana il numero di partecipanti è generalmente pari, così da permettere - ad ogni turno/giornata - l'accoppiamento perfetto: per esempio, un campionato con 18 squadre presenta 9 incontri per giornata. Se il numero di squadre è dispari, ad una di esse - di volta in volta - è abbinato l'elemento riposo. Il metodo matematico con cui il calendario viene sorteggiato si chiama algoritmo di Berger.

I campionati di calcio prevedono un "doppio" girone, ovvero con gare di andata e ritorno. Il suo svolgimento costituisce, inoltre, la "stagione regolare". Al completamento del girone, infatti, è stilata la classifica finale (ordine decrescente, in base al numero di punti conquistate dalle singole formazioni): la squadra posizionata al primo posto è proclamata vincitrice.

Uso Modifica

La formula disciplina le seguenti competizioni:

  • Campionati nazionali (professionistici, dilettantistici e giovanili)
  • Qualificazioni al campionato mondiale ed europeo (per Nazionali)
  • Fase a gironi di Mondiali, tornei continentali (Europeo, Coppa d'Asia, Copa America), FIFA Confederations Cup e coppe europee

Nei tornei per Nazionali, il girone è composto di 4 squadre: ognuna di esse affronta le altre in una sola occasione.

Il girone può - talvolta - rappresentare la prima fase di un torneo, che si conclude poi con l'eliminazione diretta. In tal caso, i gironi (che - ad esempio - sono 8 ai Mondiali e 6 all'Europeo) qualificano alla fase seguente le migliori squadre (prime classificate) di ciascun gruppo.

Vantaggi Modifica

  • La peculiarità del girone all'italiana è il fatto che ogni squadra affronti - almeno una volta - le altre: in tal modo, si garantisce l'equità e l'elemento di fortuna è ridotto rispetto ad un torneo con eliminazione diretta.
  • L'assegnazione continua di punti non preclude a nessuna formazione il raggiungimento di obiettivi.

Svantaggi Modifica

  • Rispetto ai tornei ad eliminazione diretta - che ad ogni turno dimezzano il numero di partecipanti - i gironi richiedono maggior tempo per essere completati. Per esempio, un torneo a eliminazione con 16 squadre si risolve in soli 4 turni (ottavi, quarti, semifinali e finale): un girone con altrettante partecipanti prevede, invece, 15 giornate (30 in caso di andata e ritorno).
  • La natura del girone, ovvero l'assegnazione dei punti, può causare eventuali "combine" (partite truccate) tra le squadre.

Bibliografia Modifica

  • La matematica nel pallone, Paolo Alessandrini, 40K Editore, 2015, 140 pagine, ISBN 9788865866498.

Voci correlate Modifica