FANDOM


Internazionale

Stagione: 1986-1987

Allenatore: Giovanni Trapattoni

Presidente: Ernesto Pellegrini

Serie A: 3º posto (in Coppa UEFA)

Coppa Italia: Quarti di finale

Coppa UEFA: Quarti di finale

Maggiori presenze: Campionato: Mandorlini, Matteoli (30)
Totale: Matteoli (47)

Miglior marcatore: Campionato: Altobelli (11)
Totale: Altobelli (19)

Media spettatori: 53.215 (Campionato)

Aggiornato al 17 maggio 1987.

Stagione Modifica

L'estate 1986 portò in nerazzurro Giovanni Trapattoni, reduce da 6 Scudetti vinti - negli anni passati - sulla panchina della Juventus.[1] Il suo ingaggio fu accompagnato dagli acquisti dello stopper Passarella, del mediano Matteoli e dell'ala Garlini.[2] L'Inter superò brillantemente il girone preliminare di Coppa Italia[3] per poi candidarsi a ruoli di primo piano anche in campionato e Coppa UEFA, dove superò - una dietro l'altra - AEK Atene[4], Legia Varsavia[5] e Dukla Praga.[6] Soltanto la sconfitta (per 2-1) sul campo dell'Hellas Verona, nell'ultimo turno di andata, impedì ai milanesi di conquistare il titolo invernale, appannaggio del Napoli.[7] A complicare la situazione giunsero - nelle settimane seguenti - l'infortunio di Rummenigge[8] e le sconfitte con la Roma e nel derby.[9][10] Il mercoledì successivo al 2-1 con il Milan, i nerazzurri tornarono in campo per l'Europa giocando a Göteborg l'andata dei quarti di Coppa UEFA[11]: una gara povera di emozioni, condizionata anche dal campo rovinato, andò in archivio con lo 0-0.[12] La squadra, nel successivo turno di campionato, perse ancora: la Sampdoria si impose per 3-1, nell'incontro che causò anche la squalifica di Passarella (contrariato per la perdita di tempo prese a calci un giovane che raccattava i palloni).[13] Alla 22ª giornata ebbe la meglio sulla Juventus, ritrovando i 2 punti che - in Campionato - mancavano da oltre un mese (8 febbraio).[14]

Per il ritorno con gli svedesi, l'Inter era obbligata alla vittoria giocando in casa.[15] Il primo tempo finì senza marcature, con l'undici interista che fallì almeno una palla-gol.[16] Al 12' della ripresa giunse però il vantaggio, quando lo stopper svedese - nel tentativo di anticipare Altobelli - infilò il suo portiere.[16] Il possibile 2-0 venne mancato da Fanna, che da distanza ravvicinata calciò addosso all'estremo difensore avversario.[16] Il Göteborg trovò il pari al 33' con un'azione in area di rigore: Zenga respinse un colpo di testa, senza tuttavia poter impedire il tap-in.[16] L'1-1 conclusivo premiò, per il gol segnato in campo avverso, i nordici[16]: avendo raggiunto i quarti di finale, la formazione di Trapattoni risultò in questa stagione l'italiana con il miglior rendimento in coppa al pari del Torino, eliminato poche ore prima.[16] Il campionato finì invece con un terzo posto: oltre al Napoli, battuto inutilmente nello scontro diretto[17] anche la Juventus precedette la Beneamata che, in coppa nazionale, si arrese alla Cremonese ai rigori.[18][19]

Rosa Modifica

[20]

  • Alessandro Altobelli (Sonnino, 28 novembre 1955): centravanti
  • Giuseppe Baresi (Travagliato, 7 febbraio 1958): terzino-mediano
  • Giuseppe Bergomi (Milano, 22 dicembre 1963): terzino
  • Fabio Calcaterra (Milano, 13 maggio 1965): terzino
  • Enrico Cucchi (Savona, 2 agosto 1965): centrocampista
  • Pietro Fanna (Moimacco, 23 giugno 1958): ala
  • Riccardo Ferri (Cremona, 20 agosto 1963): terzino-stopper
  • Oliviero Garlini (Stezzano, 4 marzo 1957): ala
  • Astutillo Malgioglio (Piacenza, 3 maggio 1958): portiere
  • Andrea Mandorlini (Ravenna, 17 luglio 1960): terzino-mediano
  • Luciano Marangon (Quinto, 21 ottobre 1956): terzino
  • Gianfranco Matteoli (Nuoro, 21 aprile 1959): interno
  • Giuseppe Minaudo (Mazara del Vallo, 22 marzo 1967): centrocampista
  • Daniel Passarella (Chacabuco, 25 maggio 1953): libero
  • Adriano Piraccini (Cesena, 5 marzo 1959): centrocampista
  • Karl-Heinz Rummenigge (Lippstadt, 25 settembre 1955): ala
  • Marco Tardelli (Capanne di Careggine, 24 settembre 1954): centrocampista
  • Corrado Verdelli (Lodi, 30 settembre 1963): libero
  • Walter Zenga (Milano, 28 aprile 1960): portiere

Risultati Modifica

Serie A Modifica

  • 14 settembre 1986: Empoli-Inter 1-0 (girone di andata)
  • 21 settembre 1986: Inter-Brescia 4-0
  • 28 settembre 1986: Udinese-Inter 0-0
  • 5 ottobre 1986: Inter-Roma 4-1
  • 12 ottobre 1986: Milan-Inter 0-0
  • 19 ottobre 1986: Inter-Sampdoria 1-0
  • 26 ottobre 1986: Juventus-Inter 1-1
  • 2 novembre 1986: Napoli-Inter 0-0
  • 9 novembre 1986: Inter-Torino 2-1
  • 23 novembre 1986: Como-Inter 1-1
  • 30 novembre 1986: Inter-Avellino 0-0
  • 14 dicembre 1986: Fiorentina-Inter 0-1
  • 21 dicembre 1986: Inter-Ascoli 3-0
  • 4 gennaio 1987: Inter-Atalanta 1-0
  • 11 gennaio 1987: Hellas Verona-Inter 2-1
  • 18 gennaio 1987: Inter-Empoli 2-1 (girone di ritorno)
  • 1 febbraio 1987: Brescia-Inter 0-1
  • 8 febbraio 1987: Inter-Udinese 2-0
  • 22 febbraio 1987: Roma-Inter 3-2
  • 1 marzo 1987: Inter-Milan 1-2
  • 8 marzo 1987: Sampdoria-Inter 3-1
  • 15 marzo 1987: Inter-Juventus 2-1
  • 22 marzo 1987: Inter-Napoli 1-0
  • 29 marzo 1987: Torino-Inter 0-0
  • 5 aprile 1987: Inter-Como 1-0
  • 12 aprile 1987: Avellino-Inter 0-1
  • 26 aprile 1987: Inter-Fiorentina 1-0
  • 3 maggio 1987: Ascoli-Inter 1-0
  • 10 maggio 1987: Atalanta-Inter 1-0
  • 17 maggio 1987: Inter-Hellas Verona 0-0

Coppa Italia Modifica

  • 24 agosto 1986: Cavese-Inter 1-3 (girone preliminare)
  • 27 agosto 1986: Inter-Catania 4-1
  • 31 agosto 1986: Inter-Catanzaro 4-1
  • 3 settembre 1986: Bologna-Inter 1-1
  • 7 settembre 1986: Inter-Udinese 2-1
  • 25 febbraio 1987: Empoli-Inter 0-2 (ottavi di finale, andata)
  • 8 aprile 1987: Inter-Empoli 1-0 (ottavi di finale, ritorno)
  • 29 aprile 1987: Cremonese-Inter 1-1 (quarti di finale, andata)
  • 6 maggio 1987: Inter-Cremonese 1-1 d.t.s, 3-5 rig. (quarti di finale, ritorno)

Coppa UEFA Modifica

  • 17 settembre 1986: Inter-AEK Atene 2-0 (trentaduesimi di finale, andata)
  • 2 ottobre 1986: AEK Atene-Inter 0-1 (trentaduesimi di finale, ritorno)
  • 22 ottobre 1986: Legia Varsavia-Inter 3-2 (sedicesimi di finale, andata)
  • 5 novembre 1986: Inter-Legia Varsavia 1-0 (sedicesimi di finale, ritorno)
  • 26 novembre 1986: Dukla Praga-Inter 0-1 (ottavi di finale, andata)
  • 17 dicembre 1986: Inter-Dukla Praga 0-0 (ottavi di finale, ritorno)
  • 4 marzo 1987: Göteborg-Inter 0-0 (quarti di finale, andata)
  • 18 marzo 1987: Inter-Göteborg 1-1 (quarti di finale, ritorno)

Statistiche Modifica

Presenze e reti in Campionato.[21]

Ferri (30); Mandorlini (30/1); Matteoli (30/1); G.Baresi (29/1); Zenga (29/−16); Altobelli (28/11); Bergomi (28/2); Fanna (28/3); Piraccini (28); Tardelli (24); Passarella (23/3); Garlini (20/4); Calcaterra (14); Rummenigge (14/3); Cucchi (13); Ciocci (4/1); Marangon (3); Malgioglio (1/−1); Minaudo (1).

Note Modifica

  1. Gianni Brera Pochi acquisti ma il migliore è Trapattoni, da: la Repubblica del 26 luglio 1986, pagina 17.
  2. Licia Granello Una signora chiamata Inter, da: la Repubblica del 26 luglio 1986, pagina 17.
  3. Guglielmo Troina È l' Inter dei primi sorrisi, da: la Repubblica del 28 agosto 1986, pagina 17.
  4. Gianni Brera Doppia Inter piace e segna, da: la Repubblica del 18 settembre 1986, pagina 17.
  5. Gianni Brera L' Inter è bella, l' Inter è pazza, da: la Repubblica del 23 ottobre 1986, pagina 20.
  6. Licia Granello e Gianni Mura Solo l' Inter ha il passo europeo, da: la Repubblica del 27 novembre 1986, pagina 19.
  7. La Juve è andata troppo male, aspettiamo..., da: la Repubblica del 13 gennaio 1987, pagina 45.
  8. Il medico blocca Rummenigge, da: la Repubblica del 7 febbraio 1987, pagina 43.
  9. Gianni Brera Ma le altre sono senza qualità, da: la Repubblica del 24 febbraio 1987, pagina 24.
  10. Massimo Bucchi Imprendibile il Milan giocava in differita!, da: la Repubblica del 3 marzo 1987, pagina 47.
  11. Luca Argentieri Inter e Torino tenera è la notte?, da: la Repubblica del 4 marzo 1987, pagina 23.
  12. Luca Argentieri e Fabrizio Bocca E vinsero le difese, da: la Repubblica del 5 marzo 1987, pagina 19.
  13. Gianni Mura L' effetto raccattapalle, da: la Repubblica del 15 marzo 1987, pagina 43.
  14. Gianni Brera Un pareggio per favore..., da: la Repubblica del 15 marzo 1987, pagina 43.
  15. Licia Granello e Fabrizio Bocca Voglia d' Europa ma anche di calcio, da: la Repubblica del 18 marzo 1987, pagina 21.
  16. 16,0 16,1 16,2 16,3 16,4 16,5 Gianni Brera e Fabrizio Bocca Addio all' Europa, con rabbia, da: la Repubblica del 19 marzo 1987, pagina 19.
  17. Licia Granello e Gianni Brera Che succede allo scudetto?, da: la Repubblica del 24 marzo 1987, pagina 24.
  18. Anche ai rigori l' Inter s' è persa, da: la Repubblica del 7 maggio 1987, pagina 19.
  19. Gianni Brera Ma io condanno Milan e Roma, da: la Repubblica del 19 maggio 1987, pagina 47.
  20. Rosa tratta da: Almanacco Illustrato del Calcio 1987, Panini Editore (Modena), 1986, pagina 211.
  21. Dati tratti da: Almanacco Illustrato del Calcio 1988, Panini Editore (Modena), 1987.

Voci correlate Modifica