FANDOM


Calciomercato è il termine che designa le operazioni di compravendita dei calciatori compiute dalle società di calcio. Le trattative ruotano attorno al possesso del "cartellino" ed in periodi predefiniti dell'anno, cioè del diritto di godere delle prestazioni sportive del giocatore interessato, a titolo di prestito, compartecipazione o cessione definitiva.

Tipo di TrattativeModifica

Ci sono diversi tipi di trattative:

  • Acquisizione o cessione a titolo definitivo: la società acquista o vende definitivamente il diritto alle prestazioni sportive di un giocatore in cambio di soldi e/o cedendo il cartellino di uno o più giocatori in suo possesso.
  • Acquisizione o cessione a titolo temporaneo (o prestito): un calciatore si trasferisce da una squadra all'altra per un periodo determinato di tempo. La società di partenza continua a detenere il cartellino del giocatore, che, in base agli accordi, può anche essere richiamato in caso di bisogno. Le società si possono accordare su un prezzo che la squadra ricevente il giocatore può pagare alla fine del periodo del prestito per acquistare l'intero cartellino (diritto di riscatto obbligatorio o meno). Il prestito può anche essere oneroso.
  • Compartecipazione (o comproprietà): la squadra acquista metà del cartellino del giocatore, con la possibilità di mettersi d'accordo per il prezzo con cui acquistare l'altra metà a fine stagione (diritto di riscatto). Se le due società non arrivano alla risoluzione delle comproprietà (caso in cui all'atto dell'acquisto non vi è stato un accordo per il riscatto) la risoluzione viene operata mediante la presentazione di due offerte in buste chiuse: la squadra che ha offerto di più ottiene l'intero cartellino. La comproprietà può essere rinnovata ed esiste la possibilità di un contro-riscatto a favore della squadra cedente. Questo tipo di trattativa esiste solo in Italia.
  • Risoluzione del contratto o clausola rescissoria (chiamata erroneamente anche rescissione che, nel diritto italiano, può avvenire solo quando il contratto sia stato stipulato in caso di bisogno e/o in caso di pericolo): un giocatore risolve il contratto con la sua squadra prima della sua naturale scadenza ed è ingaggiabile senza dover pagare niente.
  • Svincolamento: Un giocatore senza contratto passa gratis a una squadra. Può accadere ad esempio quando un calciatore decide di cambiare squadra alla scadenza naturale del contratto con la sua squadra attuale. Tutto ciò è possibile grazie alla sentenza Bosman dal 1997. Prima di allora, il calciatore, seppur in scadenza di contratto, era comunque legato non contrattualmente alla sua ultima squadra, che riceveva dal nuovo team del suo vecchio calciatore un indenizzo di poco inferiore al reale valore di mercato del tesserato (ultimi colpi di mercato con questi movimenti in Italia son stati: Ciro Ferrara dal Napoli alla Juventus nel 1994, Roberto Baggio dalla Juventus al Milan nel 1995 e Goran Pandev dalla Lazio all'Inter nel 2010).